La nostra Carne

Fiore all'occhiello dell'antica macelleria sono le carni di razza Chianina e Cinta senese.
La razza Chianina deve il suo nome alla zona di allevamento: la Valdichiana che si trova a 5 km dalla nostra macelleria.

La razza chianina, tra le razze bovine tutelate dal Consorzio é forse quella che gode oggi di un'immagine più nobile ed affermata grazie anche alla fama che si é saputa conquistare con il mito gastronomico della "fiorentina".
La vitella di Chianina possiede la carne più succulenta, nutriente e fortificante, la carne migliore si riconosce dal colore rosso intenso, dalla grana fine, consistente, contemporaneamente soda e poco elastica al tocco, con piccole infiltrazioni di grasso (bianche o leggermente biancastre) che solcano la massa muscolare. Queste sono qualità che derivano dalla razza dell'animale e dal regime alimentare durante il periodo di ingrassamento.

Per questo potete chiamarci e chiedere di Alessio, Alessandro ed Ezio per scambiare due considerazioni sulla qualità dei nostri prodotti e consigliare il taglio migliore per i Vostri gusti.

La cinta senese: razza originaria delle colline di Montemaggio (Montagnola Senese) e quelle del Chianti, diffusa attualmente in tutta la Toscana.
Le origini sono antichissime; la Cinta esisteva molto prima delle razze bianche nord europee (Yorkshire, Landrace, ecc...). In provincia di Siena esistono molte documentazioni scritte e rappresentazioni iconografiche ove è rappresentata la Cinta senese detta anche volgarmente suino Cinto.
Grazie all'impegno di alcuni affezionati allevatori e all'Associazione Senese Allevatori la razza è sopravvissuta e attualmente si contano più di 80 aziende di allevamento in tutto il territorio della toscana.
Razze da carne di temperamento vivace ed energico dotata di spiccata attitudine al pascolo, ottime caratteristiche materne e media prolificità. Sono animali da allevare allo stato semibrado o brado "controllato".
Assolutamente da scartare forme di allevamento in stabulazione fissa, sia per il benessere dell'animale che per la qualità della carne.

Fatevi tagliare una bistecca non tanto bassa, conditela con un po' di rosmarino, sale e pepe, se gradite un pizzico d'aglio; cuocetela come più vi piace, ma mi raccomando non per molto tempo (5 minuti) e magari con una salsiccia . . . . . ovviamente non dovrà mancare un buon bicchiere di vino!